Il Porto di Venezia investe nel capitale umano
Il Porto di Venezia investe nel capitale umano.

Il Porto di Venezia, con il suo indotto, lavoro a 16.500 persone.

Accompagnatori-guide turistiche e addetti ai terminal

 

Per lavorare in porto come accompagnatore-guida turistica o come addetto ai terminal è necessario:

  • iscriversi ai registri tenuti dall’Autorità di Sistema Portuale e ottenere il tesserino di accesso in porto;
  • ricevere gli incarichi dalle imprese che svolgono i servizi ai passeggeri per conto delle navi (l’elenco delle imprese è scaricabile più sotto).

Accompagnatore-guida turistica

I servizi di accompagnatore-guida turistica in porto consistono in:

  • (accompagnatore turistico) accogliere e accompagnare passeggeri prestando loro assistenza conoscendone la lingua e fornendo informazioni sui luoghi;
  • (guida turistica) accompagnare passeggeri nelle visite a luoghi notevoli, musei, gallerie, illustrandone le attrattive storiche, artistiche, paesaggistiche, naturali.

Questi servizi possono essere svolti solo da chi è già in possesso di licenza personale rilasciata da regione, provincia o comune.

Addetto ai terminal passeggeri

 I servizi di assistenza ai passeggeri in ambito portuale consistono in:

  • assistenza generale allo sbarco/imbarco dei passeggeri;
  • procedure di check-in e accettazione bagagli;
  • presidio dei pontili utilizzati per le escursioni dai crocieristi;
  • banco informazioni (hospitality desk).

Questi servizi possono essere svolti da tutti.

Iscrizione

L’iscrizione ai registri di accompagnatore-guida e di addetto ai terminal si fa via internet (link in fondo alla pagina) e vale fino al 31 dicembre di ogni anno.
Sono necessari i seguenti requisiti:

  • maggiore età e diploma di scuola media superiore;
  • assenza di condanne penali;
  • (per cittadini extracomunitari) permesso di soggiorno in corso di validità;
  • (per accompagnatori e guide) licenza personale per l’esercizio della professione di accompagnatore turistico e/o guida turistica rilasciata da regione, provincia o comune.

Dopo aver concluso la pratica online, per perfezionare l’iscrizione, è obbligatorio partecipare a un incontro formativo su safety e security in porto, al termine del quale si ritira il tesserino di accesso al porto.


Rinnovo dell'iscrizione

L’iscrizione ai registri deve essere rinnovata ogni anno via internet (link in fondo alla pagina) e vale fino al 31 dicembre. Dopo aver concluso il rinnovo è necessario recarsi all’Autorità di Sistema Portuale per ritirare il tesserino di accesso al porto.
In caso di mancato rinnovo, anche per un solo anno, si deve procedere come per una nuova iscrizione.

Costo

I seguenti importi, che comprendono l’emissione del tesserino di accesso al porto, devono essere corrisposti all’Autorità di Sistema Portuale come diritto fisso di segreteria:

  • (iscrizione e incontro formativo) € 50,00 + 1 marca da bollo da € 16,00;
  • (rinnovo dell'iscrizione) € 20,00 + 1 marca da bollo da € 16,00.

Le modalità di pagamento sono indicate in dettaglio nei file con le istruzioni di iscrizione/rinnovo.

Imprese che forniscono servizi ai passeggeri

I servizi ai passeggeri sono forniti dalle imprese iscritte al registro tenuto dall’Autorità di Sistema Portuale ai sensi dell’art. 68 del Codice della Navigazione.
L’elenco aggiornato non è ancora pubblicato perché non sono concluse le richieste di rinnovo dell’iscrizione da parte delle imprese.


Contatti

Area competente: Area Lavoro e Coordinamento Operativo Portuale
Email: apv.lavoroportuale@port.venice.it
Telefono: 0415334227 -4295

Collegamenti esterni

Sito web per iscrizione/rinnovo istanzeonline.port.venice.it
Ordinanza 407/2015 (iscrizione al registro degli addetti ai terminal)
Ordinanza 408/2015 (iscrizione al registro di accompagnatori-guide turistiche)