Positivo l’incontro tra AdSP e Comune sulla definizione delle aree d’interazione porto-città

 
Data: 16/10/2019

 

Si è tenuto lunedì scorso un importante incontro tra Comune di Venezia e Autorità di Sistema Portuale sul tema delle aree di interazione tra porto e città.

Argomento di discussione la definizione e la perimetrazione delle aree site all’interno dei confini del ambito portuale ma adiacenti al tessuto cittadino, con l’obiettivo di ridisegnarne l’assetto in modo tale da valorizzare lo sviluppo di terziario al servizio della collettività e, al tempo stesso, di pianificare la crescita e l’efficientamento dell’attività portuale, retro-portuale e di connettività.
La collaborazione tra i tecnici del Comune e quelli dell’Autorità si è rivelata proficua. In questo senso, a seguito di una bozza giunta dall’amministrazione comunale nelle scorse settimane, una proposta è stata redatta da AdSP al fine di pervenire, nelle prossime settimane, ad un accordo quadro.

AdSP auspica che si giunga il più rapidamente possibile all’individuazione di una visione di sviluppo condivisa dell’area di Porto Marghera volta a pianificare e realizzare tutti quei progetti che possono far crescere e sostenere il pieno rilancio economico e occupazionale, da un lato, di Porto Marghera – il polo produttivo più importante della Regione Veneto nonché snodo fondamentale nella rete dei trasporti italiana ed europea – e, dall’altro lato, del contesto urbano in cui esso insiste.

Questo accordo quadro tra Autorità e Comune sarà propedeutico alla definizione da parte dell’AdSP del Documento di pianificazione strategica di sistema (DPSS) che includerà i porti di Venezia e di Chioggia. La redazione del DPSS – come da disposizioni contenute nel decreto 232/2017 e integrative al D.Lgs 169/2016 – è un passaggio necessario per avviare i lavori di aggiornamento dei Piani Regolatori Portuali (PRP) su cui AdSP sta già da tempo lavorando, anche con il supporto di alcuni dei massimi esperti del settore per contenere il più possibile i tempi e poter giungere al più presto alla loro definizione e approvazione.