Il Porto di Venezia investe nel capitale umano
Il Sistema Portuale veneto investe nel capitale umano.

Il Sistema Portuale veneto, con il suo indotto, lavoro a 21.175 persone.

Aziende che esercitano attività collaterali a quelle portuali, di deposito e di manipolazione merci presso aree private e/o demaniali

 

                                                                                                                                  Ultimo aggiornamento, 6/10/2020

Le imprese che intendono esercitare all'interno dell’ambito portuale di Venezia, in area privata ovvero in area demaniale, attività di deposito e manipolazione di merci e di ogni altro materiale, collaterali alle attività portuali, possono ottenere apposita autorizzazione da parte dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale ai sensi dell’ordinanza n.328/2009 (clicca qui per leggere l'ordinanza).

Le imprese che intendono esercitare all’interno dell’ambito dell’“insula” portuale commerciale, attività collaterali a quelle portuali di deposito e manipolazione di merci (escluso quindi lo sbarco e l’imbarco), anche per ottenere le apposite autorizzazioni doganali, devono ottenere l’autorizzazione da parte dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale ai sensi dell’ordinanza n.328/2009 (clicca qui per leggere l’ordinanza).

Il conseguimento e il mantenimento tramite rinnovo annuale dell’autorizzazione costituiscono titolo allo svolgimento della specifica attività prestata in ambito portuale e consentono al soggetto autorizzato di richiedere i permessi di accesso individuale per il personale della propria società

Istruzioni per ottenere l’autorizzazione

Leggi le istruzioni

Istruzioni per il rinnovo dell’autorizzazione

Dal 1° novembre dell’anno in corso al 30/03 dell'anno successivo, le società già iscritte possono chiedere il rinnovo dell’autorizzazione di cui all’Ord. 328 per l’anno successivo

Leggi le istruzioni per il rinnovo

IMPORTI


320,00 € per diritto fisso di segreteria per il rilascio dell’autorizzazione

160,00 € per diritto fisso di segreteria per il rinnovo dell’autorizzazione


20,00 € per emissione di ogni titolo di accesso al porto

MODALITA' DI PAGAMENTO

Bonifico bancario intestato ad “Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale” IBAN IT45A0503402071000000030210 (Banco BPM) - Causale: “NOME DITTA” – Diritti di segreteria per autorizzazione/rinnovo/Ord. 328/09 (N.B. Specificare se si tratta di iscrizione, rinnovo).

Pagamento elettronico: a partire dal 21/04/2020 è possibile pagare attraverso il portale regionale MyPay, della piattaforma PagoPa.

ATTENZIONE: il pagamento ELETTRONICO sarà obbligatorio a partire dal 28 febbraio 2021

CONTATTI


Area competente: Lavoro e Coordinamento Operativo Portuale
 email: adspmas.lavoroportuale@port.venice.it

Tel. 041 5334227-4225-4298-4295

Clicca qui per visualizzare l'Ordinanza n. 328/2009