Sostenibilità
Il Sistema Portuale veneto investe sullo Sviluppo Sostenibile

Sostenibilità ambientale

 

Perseguire uno sviluppo sostenibile sotto il profilo ambientale significa favorire la crescita economica preservando e valorizzando nel contempo le risorse naturali su cui si basa il benessere della collettività.

La logistica delle merci e dei passeggeri può avere un impatto significativo sull'ambiente, in particolare sulla qualità dell'aria, sull'inquinamento dell'acqua e acustico, nonché sulle emissioni di CO2, imponendo di fatto la necessità di lavorare per un’organizzazione del comparto più sostenibile. I porti, in quanto nodi centrali della catena logistica, possono fare la differenza nell’imperniare il trasporto multimodale su soluzioni ecocompatibili, incoraggiando l'attuazione di politiche di trasporto più efficienti ed ecologiche non solo per far fronte alle esigenze di oggi, ma per garantire soluzioni a tutto tondo ai principali problemi del nostro futuro.

Sostenibilità ambientale

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale (ADSPMAS), per migliorare le performances in tutti gli ambiti di impatto ambientale del sistema portuale veneto, ha definito programmi, obiettivi e procedure dettagliate: lo sviluppo sostenibile dei due porti di Venezia e Chioggia e delle attività connesse è l’obiettivo strategico del piano operativo Triennale che è stato avviato nel 2017, nonché obiettivo specifico della politica ambientale in linea con l’attuale ISO 14001.

Per il sistema portuale veneto, la sostenibilità ambientale è quindi un mandato obbligatorio che si traduce in un costante impegno, tra gli altri, per la qualità dell’aria, la tutela della laguna di Venezia, la riqualificazione delle aree portuali, l’investimento in carburanti alternativi (elettrico, GNL Ibrido) e la riduzione dei consumi energetici.

In questo contesto, i Porti di Venezia e Chioggia, anche grazie a numerosi progetti europei legati a questi temi, investono nel perfezionamento e nello sviluppo di strumenti per facilitare la riduzione delle emissioni di CO2 durante le operazioni sia in mare che a terra, le iniziative orientate ai principi dell’economia circolare e alla transizione energetica e al miglioramento della qualità di aria, acqua e suolo.

Per individuare e registrare i progressi del sistema portuale in questo ambito, è stato messo in atto un sistema per monitorare gli aspetti ambientali legati alle attività portuali, il loro impatto e gli effetti positivi delle iniziative green adottate.