Al vertice del mare Adriatico. All’incrocio dei principali corridoi di trasporto europei. Nodo delle Autostrade del Mare.

Il Sistema Portuale Veneto si candida come gateway europeo per i flussi commerciali da e verso l’Asia.

I porti

 

Il Sistema Portuale del Mare Adriatico settentrionale, composto dai porti di Venezia e Chioggia, si colloca in posizione strategica al vertice del Mare Adriatico all'incrocio di due corridoi di trasporto europei, Mediterraneo e Baltico-Adriatico, è terminal delle Autostrade del Mare del Mediterraneo Orientale che collegano l'Europa centrale all'Africa e al Medio Oriente e terminal dell'asta fluviale che attraversa la Pianura Padana  consentendo l'intermodalità fluvio-marittima e il trasporto bilanciato delle merci su chiatta.

Il Sistema Portuale Veneto ha una specifica vocazione multipurpose, aspetto particolarmente presente nel porto di Venezia e di estrema rilevanza in quanto, in un porto multifunzionale, nessun ambito prevale in maniera preponderante, ma i diversi settori e filiere risultano equamente bilanciati.

Il Porto di Venezia, in particolare, lavora e si relaziona con diverse filiere (agroalimentari, siderurgiche, chimiche, energetiche), oltre a quelle commerciali e turistiche, non solo del Veneto ma anche del Nord Italia. Analizzando l’intero sistema portuale, e dunque includendo anche il Porto di Chioggia, è coinvolta anche la filiera della pesca.

Rispetto all’ambito di influenza in termini di flussi e di relazioni attivate, questi sono a supporto del tessuto imprenditoriale regionale e più in generale dell’intero Nordest.

I porti di Venezia e Chioggia
I porti di Venezia e Chioggia