Merci - gru
Il Porto di Venezia vanta oggi diversi primati e ha una collocazione geografica strategica.

Porto di Venezia. Il luogo migliore per cui far transitare le merci, sia in import che in export.

Project cargo

 
Per il Porto di Venezia "il carico eccezionale non è un’eccezione" ma una sfida quotidiana.

Ogni anno a Venezia vengono movimentati migliaia di project cargo, (53.000 tonnellate circa) con destinazione più di 40 Paesi in tutto il mondo.
Alcuni dei più grandi componenti industriali al mondo passano da Venezia per raggiungere il lontano e il Medio Oriente, la Russia e le Americhe.

Venezia, infatti, possiede:

  • know how ed expertise consolidati;
  • una rete di terminalisti, trasportatori, agenti e spedizionieri specializzati nei project cargo;
  • banchine che possono raggiungere le 7 tonnellate di portata, o di più a seconda delle necessità.

Una peculiarità di Venezia riguarda i collegamenti intermodali, il porto, infatti, è collegato direttamente alla rete autostradale e ferroviaria dei grandi corridoi di trasporto europei ed è l’unico scalo in Italia a poter contare sulla modalità fluviale. Vi è quindi l’opportunità di trasportare i colli eccezionali con le chiatte fluviali che collegano i porti di Venezia e Mantova, senza limitazioni di peso e con altezze di 8 metri. In questo modo Venezia offre a tutto il polo industriale di Veneto e Lombardia di esportare carichi eccezionali da e per l’Oriente.

Un altro asset competitivo, che fa di Venezia uno dei principali porti europei per i project cargo, riguarda la conformazione del territorio circostante che non presenta impedimenti geografici ed è caratterizzato da basse pendenze, assenza di gallerie, ostacoli e ostruzioni.

Movimentazione di un project cargo
Movimentazione di un project cargo
Imbarco di un collo eccezionale
Imbarco di un collo eccezionale

Case history

A gennaio 2016 un gigantesco boiler prodotto proprio a Marghera è salpato per l'Iran su una nave Ro-Ro. Ad aprile due grandi caldaie gemelle, sempre prodotte a Marghera, sono partite da Venezia alla volta del Medio Oriente: si tratta delle prime due parti di un impianto per la produzione di vapore industriale ed energia elettrica che sarà completato nel 2016 grazie alla spedizione di altre 4 parti sempre con tecnologia e produzione Made in Italy.

Nel 2015, una gigantesca gru di banchina (shiploader) prodotta dall'azienda padovana Bedeschi è salpata da Venezia (Multiservice) con destinazione Texas. Un'operazione che ha richiesto più di 100 giorni di attività di trasporto e assemblaggio, prima che la gru (di un'altezza totale di 167 mt) potesse essere trasferita a bordo issata su una speciale nave da carico autosollevante in grado di compensare il peso del manufatto.

er Venezia il traffico eccezionale è una sfida quotidiana che consente alle aziende del Nord-Est di assicurare efficienza e tempi di trasporto molto competitivi.

Terminal

Nel Porto di Venezia 3 terminal sono specializzati nella movimentazione, sbarco e imbarco dei colli eccezionali: Multiservice, Tia e Transped.

Multiservice
Multiservice è un terminal multipurpose in grado di gestire e movimentare una grande varietà di merci e che negli anni si è specializzato nel comparto break bulk e poject cargo in particolare.

Per maggiori informazioni

Tia
Il terminal Intermodale Adriatico è un terminal specializzato in rinfuse e prodotti siderurgici ed è attrezzato anche per i trasporti eccezionali.

Per maggiori informazioni

Transped
Transped è un terminal multifunzione specializzato in podotti siderurgici, break bulk, trasporti eccezionali e rinfuse minerali.

Per maggiori informazioni