Merci - gru
Il Porto di Venezia vanta oggi diversi primati e ha una collocazione geografica strategica.

Porto di Venezia. Il luogo migliore per cui far transitare le merci, sia in import che in export.

Agribulk

 
Grazie ad una importante domanda localizzata nel porto e nel retroterra, all'intermodalità ferroviaria e fluviale, ad una buona accessibilità nautica e alle procedure di controllo unificate, il Porto di Venezia è lo scalo perfetto per il traffico dei prodotti agroalimentari.

Domanda localizzata nel porto e nel retroterra

Nel porto di Venezia ci sono due terminal industriali, leader in Italia e tra i più importanti d’Europa - Cereal Docks e Grandi Mulini Italiani - che trattano agribulk e il retroporto è caratterizzato da una forte concentrazione di industrie molitore e mangimistiche. Ciò alimenta e attiva notevoli volumi di traffico verso il porto rendendo Venezia uno scalo strategico nell’alto Adriatico per le rinfuse agroalimentari. In media, presso questi terminal, sbarcano circa 60 navi all’anno.
GMI è il primo gruppo molitorio italiano, e tra i principali in Europa, nella produzione di farine di grano tenero e semole di grano duro per uso domestico, professionale e industriale.
Cereal Docks è un’azienda italiana che opera nel mercato della raccolta e trasformazione di cereali e semi oleosi. E’ il principale raccoglitore e stoccatore del mercato italiano ed è il primo trasformatore italiano di soia e produttore di farine e oli vegetali.

Domanda localizzata nel porto
Domanda localizzata nel porto
Domanda localizzata nell'hinterland
Domanda localizzata nell'hinterland
Rinfuse cerealicole
Rinfuse cerealicole