Venice Blue Flag 2018

 
Martedì
27
Mar
2018

Grazie al Venice Blue Flag, le compagnie di navigazione si impegnano a utilizzare combustibili con un basso tenore di zolfo (meno dello 0,1% di molto inferiore a quanto previsto dalle normative UE e italiane) non solo durante lo stazionamento in porto ma anche lungo i canali portuali a partire dalla bocca di porto.
Il Venice Blue Flag, che si rinnova annualmente dal 2007 e che conferma la mission green del Porto di Venezia, si traduce in una significativa riduzione di emissioni inquinanti nell’aria.
Nel 2017 è stata introdotta maggiore trasparenza. I risultati dei controlli effettuati dalla Capitaneria di Porto vengono infatti pubblicati sul web e le Compagnie firmatarie accettano di comunicare la conformità o meno al “Venice Blue Flag” in base ai controlli effettuati o, in alternativa, possono comunicare alla Capitaneria di Porto l’uso di diversi sistemi ugualmente efficaci come i filtri “scrubber”.
Oltre a questo, l’accordo “Venice Blue Flag” 2018 prevede che, anche i rimorchiatori, "nello svolgimento del proprio servizio a Venezia utilizzino volontariamente carburante con contenuto di zolfo inferiore allo 0,1%".