Un prototipo per informatizzare le manovre ferroviarie nel Porto di Venezia

 

1 lugliol'Autorità Portuale di Venezia ha commissionato uno studio per progettare e sviluppare un sistema informativo per la gestione e il monitoraggio delle manovre ferroviarie e del posizionamento dei carri all’interno del Porto di Venezia (SIMASistema Integrato di Manovra). Si  tratterà di un prototipo che sarà realizzato nell’ambito del progetto europeo “Development of North Adriatics ports multimodal connections and their efficient integration into the Core Network”  che conta su un budget di 5,630.milioni di Euro, co-finanziato al 50% dalla Commissione Europea - programma TEN-T.

L’obiettivo è quello di valorizzare la macro regione Adriatico-Ionica e le Autostrade del Mare del Sud-Est Europa che collegano Adriatico, Ionio e Mediterraneo Orientale per contribuire all’armonizzazione dei collegamenti tra i porti e l’hinterland via ferrovia e via navigazione interna.

Tra le quattro macro-aree di intervento lo sviluppo di sistemi informatici che siano in grado di supportare l’intermodalità (mare-ferrovia) e facilitare l’interoperabilità fra i diversi sistemi di trasporto lungo la catena logistica nonché lo scambio di informazioni tra gli operatori.