Sostenibilità

 

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, come riportato nel POT 2018 – 2020, mira a promuovere lo sviluppo sostenibile del porto sotto gli aspetti economico, ambientale, sociale, e culturale.

Sotto il profilo economico, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale ha avviato interventi mirati per garantire li sviluppo delle attività portuali e la cosiddetta Prosperity, aumentando la competitività del Porto e favorendo il lavoro delle imprese insediate.
Sono stati stanziati, con il programma triennale dei lavori pubblici 2019 -2021, complessivamente oltre 118 milioni di euro, di cui oltre 19 milioni inseriti nell’elenco annuale per il 2019, che si sommano ai 215 milioni degli interventi già in corso.
Uno sviluppo economico sostenibile grazie al miglioramento dell’accessibilità nautica, condizione fondamentale per accrescere i traffici, dell’accessibilità stradale e ferroviaria. Grazie al piano di interventi programmati si incide positivamente sulla fluidità del traffico industriale e urbano, e si migliora l’operatività delle attività insediate.
Sotto il profilo promozionale, le attività orientate alla promozione del business sono articolate per filiera merceologica e comprendono iniziative come fiere, missioni estere, incoming e incontri btob.

La sostenibilità ambientale delle attività portuali implica azioni per un Porto Verde e trova attuazione nella pianificazione e svolgimento di attività volte da un lato al contenimento e alla riduzione di consumi, rifiuti e inquinamento e dall’altro all’utilizzo di tecnologie innovative, per ridurre la pressione ambientale sia nel caso di realizzazione di nuove opere che nella gestione e manutenzione di quelle esistenti.

La sostenibilità sociale coinvolge una serie di policy molto variegate tenuto conto che la portualità coinvolge un numero molto elevato di lavoratori e produce affetti sul un territorio molto ampio.
In termini molto generali vanno considerate le azioni per un Porto Sicuro e declinate nella safety del lavoratore per cui l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale  da anni investe in campagne di sensibilizzazione, corsi di aggiornamento e varie iniziative che prevedono il coinvolgimento di Autorità competenti e operatori del porto; non meno importanti gli interventi sul fronte della security delle aree portuali sensibili, dei canali e degli accessi, per cui Venezia si è dotata di sistemi all’avanguardia e di un Piano contro le azioni illecite.
Sotto il profilo dell’inclusione e dell’uguaglianza, numerose le attività di Porto Etico volte ad offrire un contributo per una maggiore accessibilità e fruibilità degli spazi portuali, fornendo strumenti per il superamento di barriere architettoniche, ma anche proponendo eventi di diffusione della cultura dell’inclusione e realizzando iniziative di solidarietà verso soggetti in stato di disagio sociale nelle aree in cui insistono le infrastrutture portuali.
Sotto il profilo della relazione con il territorio, numerose le attività di Porto Aperto, diversificate a seconda che siano rivolte a studenti, cittadini, visitatori e a seconda dell’obiettivo formativo, informativo e/o ricreativo. Tra queste anche l’apertura fisica degli spazi del Waterfront, la loro riqualificazione con la prospettiva di renderli sempre più vivibili e vissuti dai cittadini, in armonia con attività portuali minori.
 

Sostenibilità
Sostenibilità

Porto Verde

Porto Sicuro

Porto Aperto

Riqualificazione del Waterfront