Si tiene a Venezia il secondo incontro del progetto InterGreen-Nodes

 
Giovedì 7 e venerdì 8 novembre, presso l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Unioncamere del Veneto organizza il secondo incontro del progetto InterGreen-Nodes, co-finanziato dal programma Interreg CENTRAL EUROPE.
Da
07
Nov
2019
A
08
Nov
2019

Il progetto vuole migliorare il coordinamento fra gli operatori del trasporto merci per aumentare la multimodalità attraverso soluzioni a basso impatto ambientale e lo sviluppo dell’allineamento fra gli interessi regionali e le raccomandazioni europee sul trasporto merci e sviluppo regionale. Il progetto punta a sviluppare lo scambio di metodi e processi ed implementare gli approcci tecnologici fra i terminali delle Regioni dell’Europa Centrale.

Nell’ambito del progetto AdSPMAS si propone di svolgere analisi, studi ed incontri propedeutici allo sviluppo di nuovi servizi intermodali da e per i mercati del Centro Europa. Nel corso dell’incontro viene presentato il deliverable sull’analisi delle politiche europee, nazionali, regionali e locali per lo sviluppo dei “Green Corridors”.

Il progetto è coordinato dall’Università Tecnica delle Scienze Applicate di Wiladu, con il coinvolgimento del Dipartimento della Pianificazione territoriale di Berlino – Brandemburgo, Unioncamere del Veneto, Porto di Berlino, Ministero dell’energia, infrastrutture e digitalizzazione del Land Mecklenburg – Vorpommen, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, Interporto di Bologna, Fondazione Istituto sul trasporto e la logisitica, Pannon Business Network Association, Istituto per i servizi di Trasporto, Porto di Capodistria.

All'incontro Kathrin Schneider, Ministro per le infrastrutture e la pianificazione territoriale dello Stando Federale del Brandeburgo, illustra le attività dello Scandria®Alliance mirate ad implementare un sistema di trasporto sostenibile e multimodale nella Regione del Mar Baltico e nelle regioni interessate dal Corridoio della Rete Scandinava-Mediterranea entro il 2030.
 

Logo progetto
Logo progetto