Security

 
L’obiettivo della Security è monitorare costantemente le aree sensibili portuali, i principali canali di navigazione interni e gli accessi stradali e ferroviari che conducono alle infrastrutture del porto turistico e commerciale di Venezia. Si tratta di un compito complesso per la conformazione delicata e vasta del Porto di Venezia che, includendo anche i canali di accesso, copre un’area che si estende dalla Bocca di Porto del Lido a Porto Marghera comprendendo anche il Bacino San Marco e il Canale della Giudecca.

SaFE

Il progetto SaFE (Security and Facility Expertise) permette il monitoraggio costante delle aree portuali attraverso la videosorveglianza e il controllo degli accessi dei veicoli e delle persone. SaFe prevede, in particolare:

  • il monitoraggio delle aree di Marittima, S. Andrea, S. Marta, S. Basilio con strumenti di videosorveglianza e di controllo degli accessi;
  • il monitoraggio con telecamere di tutta l’area di Porto Marghera di competenza dell’Autorità Portuale, e la videosorveglianza dei principali canali e bacini acquei antistanti le aree del porto commerciale e del Petrolchimico;
  • il monitoraggio della via d’acqua che dalla bocca di porto del Lido giunge fino alla Marittima attraversando il bacino di San Marco.
Progetto SaFe
Progetto SaFe
Progetto SaFe
Progetto SaFe

Hydra

Il progetto Hydra è dedicato al controllo, alla gestione, e alla sicurezza del traffico acqueo nel canale della Giudecca.

Realizzato mediante un’innovativa tecnica integrata, basata sull’uso simultaneo di tecniche di visione sintetica e di tracciamento 3D ottico e termico, il sistema Hydra consente di conoscere in tempo reale il traffico nel canale, memorizzando in un data base i dati acquisiti.

Progetto Hydra
Progetto Hydra

Scanner

Il Porto di Venezia è stato il primo porto in Italia a dotarsi di scanner per controllare camion e container in ingresso. Ciò permette di innalzare i livelli di sicurezza dei traffici portuali in generale, favorendo in particolar modo i traffici diretti negli USA, dove si richiede l’impiego obbligatorio di tali strumenti sui carichi in importazione.

Scanner
Scanner
Scanner
Scanner