Responsabile della Protezione dei Dati (art. 37 - Regolamento)

 

Il Responsabile della Protezione dei Dati (RDP) o Data Protection Officer (DPO) è stato individuato, con il Decreto del Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale n. 98 del 4 Giugno 2018 (scaricabile) nel dott. Martino Conticelli, con i seguenti compiti e funzioni:
a)    informare e fornire consulenza al titolare del trattamento o al responsabile del trattamento nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivanti dal presente regola-mento, nonché da altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati;
b)    sorvegliare l’osservanza del RGPD, di altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati nonché delle politiche del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali, compresi l’attribuzione delle responsabilità, la sensibilizzazione e la formazione del persona-le che partecipa ai trattamenti e alle connesse attività di controllo;
c)    fornire, se richiesto, un parere in merito alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento ai sensi dell’art. 35 del RGPD;
d)    cooperare con il Garante per la protezione dei dati personali;
e)    fungere da punto di contatto con il Garante per la protezione dei dati personali per questioni connesse al trattamento, tra cui la consultazione preventiva di cui all’art. 36, ed effettuare, se del caso, consultazioni relativamente a qualunque altra questione;
Dati di contatto:
Mail: responsabileprotezionedati@port.venice.it
Pec: autoritaportuale.venezia@legalmail.it
Tel.: 041 5334257

Gruppo di supporto
Con Disposizione di servizio (scaricabile) n. 97 del 18.03.2019 è stato anche costituito un gruppo di supporto alle attività del RPD composto dai seguenti dipendenti: Anna Cuccia, Sara Lunardelli e Matteo Baldan. Il gruppo di lavoro svolge le seguenti funzioni:
supportare il RPD e le  strutture dell’ente sugli obblighi derivanti dalla normativa in tema di trattamento dei dati;
sorvegliare l’osservanza del RGPD, definire le responsabilità e sensibilizzare il personale;
cooperare con il Garante per la protezione dei dati, anche come punto di contatto per questioni connesse al trattamento;