Responsabile della Protezione dei Dati (art. 37 - Regolamento)

 

Il Responsabile della Protezione dei Dati (RDP) o Data Protection Officer (DPO) è stato individuato, con il Decreto del Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale n. 98 del 4 Giugno 2018 (scaricabile) nel dott. Martino Conticelli, con i seguenti compiti e funzioni:
a)    informare e fornire consulenza al titolare del trattamento o al responsabile del trattamento nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento in merito agli obblighi derivanti dal presente regola-mento, nonché da altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati;
b)    sorvegliare l’osservanza del RGPD, di altre disposizioni dell’Unione o degli Stati membri relative alla protezione dei dati nonché delle politiche del titolare del trattamento o del responsabile del trattamento in materia di protezione dei dati personali, compresi l’attribuzione delle responsabilità, la sensibilizzazione e la formazione del persona-le che partecipa ai trattamenti e alle connesse attività di controllo;
c)    fornire, se richiesto, un parere in merito alla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento ai sensi dell’art. 35 del RGPD;
d)    cooperare con il Garante per la protezione dei dati personali;
e)    fungere da punto di contatto con il Garante per la protezione dei da-ti personali per questioni connesse al trattamento, tra cui la consultazione preventiva di cui all’art. 36, ed effettuare, se del caso, consultazioni relativamente a qualunque altra questione;
Dati di contatto:
Mail: responsabileprotezionedati@port.venice.it
Pec: autoritaportuale.venezia@legalmail.it
Tel.: 041 5334257

Gruppo di supporto
Con Disposizione di servizio (scaricabile) n. 97 del 18.03.2019 è stato anche costituito un gruppo di supporto alle attività del RPD composto dai seguenti dipendenti: Anna Cuccia, Sara Lunardelli e Matteo Baldan. Il gruppo di lavoro svolge le seguenti funzioni:
supportare il RPD e le  strutture dell’ente sugli obblighi derivanti dalla normativa in tema di trattamento dei dati;
sorvegliare l’osservanza del RGPD, definire le responsabilità e sensibilizzare il personale;
cooperare con il Garante per la protezione dei dati, anche come punto di contatto per questioni connesse al trattamento;