Progetti comunitari: "Watermode"

 
Da
24
Giu
2010
A
25
Giu
2010

L’Autorità Portuale di Venezia, capofila del progetto “Watermode”, ne ospita i tavoli tecnici plenari, che si svolgono presso l’ex chiesa di Santa Marta, oggi “Spazioporto”. Il progetto, cofinanziato dal Programma Transnazionale Sud Est Europa, e avviato a Venezia nel giugno 2009, terminerà a settembre 2011, inserendosi in un contesto europeo in continua evoluzione dal punto di vista logistico e dei trasporti, in considerazione del crescente volume di traffico a della progressiva incapacità di supportarlo da parte delle infrastrutture stradali.

In questo contesto le modalità di trasporto via acqua presentano le maggiori potenzialità, soprattutto nella prospettiva di una sempre crescente e strutturata intermodalità e di una sempre maggiore efficienza del trasporto terra-acqua rispetto a quello su gomma.

Il partenariato Watermode, guidato dal porto di Venezia, risponde alla necessità di coordinamento tra gli attori pubblici e privati che operano nel campo della logistica e della pianificazione territoriale, al fine di migliorare la visibilità, la competitività e la gestione di questo tipo di trasporto. In particolare risulta prioritario incrementare l’integrazione del trasporto fluvio-marittimo nella catena logistica, supportando e facilitando il coordinamento transnazionale nella valorizzazione delle infrastrutture portuali, tanto marittime quanto fluviali. Del partenariato fanno parte numerose tra le principali strutture portuali marittime e fluviali dell’area Sud Est Europa, tra cui porti, autorità regionali e nazionali, istituti di ricerca, incubatori d’impresa, agenzie di sviluppo e altri stakeholder rilevanti nel campo della logistica di 10 paesi.

Watermode
Watermode