Prima iscrizione nell’albo registro

 

Documento PI-ADD versione 1.0
Aggiornamento: 24 gennaio 2015 – DCOP/LP

La prima iscrizione nel Registro (come i successivi rinnovi annuali della stessa) viene richiesta solo attraverso il servizio IOL, ed esclusivamente nei periodi stabiliti da APV.  
La persona interessata a ottenere l’autorizzazione (che ha comunque validità solo fino al 31 dicembre dell’anno in cui è presentata, in quanto l’ iscrizione nel Registro di pertinenza ha validità per anno solare) deve presentare un’istanza.
Tale richiesta va compilata e inoltrata per via telematica ad APV per essere valutata; quando approvata dall’Autoritàche ne darà comunicazione alla persona interessata tramite mail – va quindi stampata completa del codice a barre attribuito alla stessa e presentata presso l’Area Lavoro Portuale di APV, entro i termini comunicati.
L’istanza dovrà essere corredata di una marca da bollo da € 16,00, una fototessera recente, copia fronte-retro di valido documento di identità, del codice fiscale ed eventualmente del permesso di soggiorno rilasciato ai cittadini non appartenenti alla UE.

Tali documenti devono essere allegati all’istanza telematica in formato .pdf o .jpg del peso massimo di 1 Mb; vanno in ogni caso prodotti anche in forma di allegato cartaceo.
All’atto dell’iscrizione deve essere versata ad APV la somma di € 50,00 per diritti di segreteria, comprensiva delle spese istruttorie e del rilascio del permesso individuale di accesso (senza il quale non si potrà accedere alle aree portuali esercitare alcuna attività professionale, pena la commina delle sanzioni previste dalle vigenti norme di legge).
La somma versata per diritto fisso di segreteria non è comunque rimborsabile.

E’ inoltre obbligatoria la partecipazione del soggetto richiedente ad un incontro formativo su safety e security in ambito portuale, indetto da APV secondo un calendario prefissato,.
La richiesta di partecipazione a tale incontro, gratuito, è già inclusa nell’istanza.
La partecipazione all’incontro precede sempre necessariamente l’inizio dell’attività professionale: si potrà quindi operare in ambito portualesenza deroga alcuna - solamente dopo aver presenziato a tale sessione formativa.

Una volta ottenuta l’iscrizione nel Registro, si raccomanda agli interessati di mantenere aggiornato il proprio profilo professionale, comunicando sempre - tramite il proprio account personale - ogni variazione di e-mail, telefono, domicilio o residenza, e osservare scrupolosamente le scadenze dei successivi rinnovi, al fine di ricevere da APV comunicazioni urgenti, informazioni utili o aggiornamenti normativi.

Il permesso di accesso individuale (badge) è stampato solo ad avvenuta presentazione dell’istanza e ad avvenuto pagamento dei diritti di segreteria.
Il suo rilascio avviene a completamento della procedura di iscrizione (compresa la partecipazione obbligatoria ad un incontro formativo sulla sicurezza in ambito portuale).
In ogni caso il ritiro del permesso verrà comunque effettuato presso la sede di APV.
Nel caso l’iscritto sia impossibilitato a provvedere personalmente al ritiro, può delegare una persona di fiducia, della quale comunque APV rileverà gli estremi dell’identità.

Come effettuare la prima iscrizione
Visualizza le modalità di pagamento self service
Ottieni le coordinate per provvedere al pagamento tramite bonifico bancario o versamento postale
Ottieni informazioni sui requisiti richiesti alle foto ed ai documenti di identità personale
Ottieni indicazioni su come raggiungere l' Autorità Portuale di Venezia
Incontro obbligatorio di formazione e informazione di safety e security in ambito portuale
Modalità di accesso alle aree portuali e di svolgimento dell'attività
Cancellazione dell'iscrizione