Poseidon Med II

 

POSEIDON MED II è la continuazione del progetto “COSTA II-East POSEIDON MED” e fa parte del Global Project che ha lo scopo di adottare tutte le misure necessarie verso l'adozione del GNL come combustibile per uso marittimo nel Mediterraneo orientale.

Gli obiettivi specifici dell’Azione sono i seguenti:

  • facilitare l'adozione del quadro normativo per il rifornimento di GNL;
  • progettare l'ampliamento del terminale GNL di Revithoussa (GR);
  • la progettazione e la costruzione di una nave feeder con utilizzo di GNL;
  • implementazione tecnica e piano di retrofitting/nuova costruzione di navi a GNL e nuove infrastrutture portuali per le operazioni di bunkeraggio;
  • esaminare le potenziali sinergie con altri usi del GNL;
  • sviluppare il commercio di GNL e un modello dei costi;
  • sviluppare strumenti finanziari per sostenere i porti e le installazioni marittime.

Nell’ambito del progetto il Porto di Venezia e Rimorchiatori Riuniti Panfido realizzeranno il primo prototipo delle Mama Vessel (SSBT - Semi Submergible Barge Transporter), le innovative navi semi-affondanti ideate da BMT Titron (Inghilterra) che collegheranno il porto offshore ai terminal di terra (Marghera, Chioggia, Porto Levante e Mantova).

Nello specifico il co-finanziamento europeo riguarderà la progettazione esecutiva e la realizzazione del prototipo dell’imbarcazione che presenta un carattere altamente innovativo: uno scafo a bassa generazione d’onda ed un sistema di propulsione dual-fuel LNG-diesel che garantiscono bassi livelli di emissione di CO2 e risparmio energetico, in linea con le ultime raccomandazioni e direttive UE.

Stati membri coinvolti: Cipro, Grecia, Italia
Durata: 01/06/2015 – 31/12/2020
Budget totale: €  53,279,405
 

Logo del progetto
Logo del progetto
Rendering della Mama Vessel
Rendering della Mama Vessel