Poseidon Med II

 

Il progetto POSEIDON MED II prevede azioni ed iniziative volte a promuovere l'adozione del GNL come combustibile per il trasporto marittimo nei porti del Mediterraneo orientale (Grecia, Italia e Cipro).

Per il porto di Venezia, Rimorchiatori Riuniti Panfido realizza il primo prototipo, altamente innovativo, di bettolina per il trasporto e rifornimento di GNL alle navi: lo scopo è di completare la filiera del GNL nel porto di Venezia e nell’area del nord-Adriatico. Il co-finanziamento europeo riguarda la progettazione e costruzione della suddetta imbarcazione, denominata SBBT (Semi Ballastable Barge Transporter).

L’Autorità di Sistema Portuale partecipa al progetto, in attuazione della direttiva 2014/94/UE come recepita dal quadro strategico nazionale per la fornitura di GNL (D.Lgs. 257/2016). Tale normativa stabilisce (art. 6) che gli Stati membri debbano assicurare la realizzazione, entro il 31 dicembre 2025, di un numero adeguato di punti di rifornimento per il GNL nei porti marittimi della rete prioritaria TEN-T. Inoltre, le attività di progetto sono in linea con quanto previsto nel Piano nazionale della portualità e della logistica che prevede, tra l’altro, l’obbligo di redazione di Piani energetici ed ambientali, da parte delle AdSP, al fine anche di realizzare infrastrutture per lo stoccaggio e la distribuzione del GNL.

Stati membri coinvolti: Cipro, Grecia, Italia
Durata: 01/06/2015 – 31/12/2020
Budget totale: €  53.279,405

Semi Ballastable Barge Transporter
Semi Ballastable Barge Transporter

 

Poseidon Med II
Poseidon Med II

Poseidon Med II
Poseidon Med II