A Porto Marghera il magnete che imita il sole

 
L'eccellenza di Venezia nel comparto dei colli eccezionali si conferma con un case history straordinario: il 30 novembre scorso è tornato a Porto Marghera, sbarcando presso il terminal Multiservice, il mega magnete "che imita il sole", destinato a far parte della centrale francese che produrrà energia tramite fusione nucleare come accade, appunto, nel Sole. Lo scheletro del superconduttore - lungo 16 metri, largo 20 e pesante 120 tonnellate - era stato realizzato a Marghera da un'azienda leader nel settore insediata proprio nel porto di Venezia. Da qui il super collo era partito per La Spezia per una seconda fase di lavorazione, per poi tornare ancora a Marghera per ulteriori interventi e test di funzionamento. Il comparto resta di assoluta rilevanza per il porto lagunare a partire dal valore aggiunto di ogni collo: basti pensare che il valore del superconduttore è pari a 55 milioni di Euro.