Operatori Portuali non iscritti ai Registri professionali sopra menzionati

 

Documento IN-PER versione 1.0
Aggiornamento: 28 novembre 2014 – DCOP/LP-AB

 

                                      Area competente                  Area Sicurezza, Vigilanza e Controllo
                                                                                       Direzione Coordinamento Operativo Portuale

                                     email                                        apv.permessi@port.venice.it

Orari di apertura al pubblico per la ricezione di istanze di primo rilascio e rinnovo (su appuntamento, esclusi i festivi infrasettimanali)
 

dal 15 novembre  al 31 dicembre 2014                dal lunedì al venerdì dalle 09:00 alle 12:30                                                                                                                   dalle 14:30  alle 16:30

Ottieni indicazioni su come raggiungere gli uffici dell'Area Sicurezza, Vigilanza e Controllo

Accesso in porto

L'accesso all' interno delle aree portuali è consentito soltanto alle persone che dimostrino di avere la necessità di accedere in porto per esigenze connesse con le attività portuali ed in possesso di titolo di accesso rilasciato dall'Autorità Portuale di Venezia, Area Sicurezza Vigilanza e Controllo. Qualsiasi società e ditta autorizzata ad operare in ambito portuale può richiedere il rilascio dei titoli di accesso esclusivamente a beneficio del proprio personale con cui è in essere un regolare rapporto di lavoro dipendente.

Permesso di accesso individuale

Una volta effettuata la registrazione al servizio Istanze On Line (IOL), tramite l’apposita procedura si potrà procedere a presentare l’istanza per il rilascio o il rinnovo dei permessi di accesso, corredata dalla documentazione prevista ed accompagnata dal versamento del corrispondente diritto fisso di segreteria, nella misura dovuta. Il rilascio di ciascun permesso di accesso comporta il versamento di  € 20 per ogni singolo permesso prodotto. Qualora nell’arco dell’anno solare si dovessero richiedere ulteriori permessi di accesso per personale di nuova assunzione o per il quale si renda necessario ottenere per la prima volta l’accesso alle aree portuali, andrà presentata un’istanza specifica all’Area competente, utilizzando sempre la procedura IOL.

Il permesso individuale di accesso è rilasciato su richiesta della società o ditta autorizzata ad operare in ambito portuale ed è necessario per operare all’interno delle aree menzionate. Il personale può operare esclusivamente per la ditta con cui è in essere regolare rapporto di lavoro dipendente. La validità del permesso di accesso, che rimane comunque di proprietà dell’Autorità Portuale, è stabilita dalla stessa in funzione del tipo di attività svolta dalla società o ditta ed è eventualmente collegato al tipo di autorizzazione operativa ad essa concessa.
Nel caso in cui il permesso riporti una scadenza successiva a quella dell’anno in esaurimento, esso comporta l’obbligo da parte della ditta o società di richiederne tramite IOL la validazione per l’anno solare successivo. La scadenza del titolo di accesso comporta l’obbligo in capo alla ditta di restituire immediatamente il permesso di accesso all'Area Sicurezza, Vigilanza e Controllo in quanto di proprietà dell’Autorità Portuale di Venezia.
Lo smarrimento o il furto dello stesso dovranno essere tempestivamente segnalati ai competenti organi di Polizia ed all’Autorità Portuale.

Il permesso individuale di accesso è necessario per operare all’interno dell’ambito portuale e deve essere tenuto esposto in maniera ben visibile durante la presenza in porto; va inoltre sempre esibito a richiesta del personale APV adibito a funzioni di vigilanza, sicurezza e monitoraggio del lavoro, di altre Autorità istituzionali operanti in ambito portuale nonché del personale di security operante all’interno delle aree portuali.
Il predetto personale dell’Autorità Portuale è autorizzato al ritiro dei permessi di accesso qualora gli stessi siano sprovvisti dei prescritti requisiti di validità o non regolarmente utilizzati.

Per ogni altra informazione si rimanda alla vigente Ordinanza disciplinante la materia.

Clicca qui per visualizzare l'Ordinanza n. 336/2010
 

Ottieni informazioni sulla procedura di Primo Rilascio

Ottieni informazioni sulla procedura di Rinnovo