L'industria crocieristica internazionale e il ruolo di Venezia nel Mediterraneo

 
Venerdì
15
Feb
2013

Il 15 febbraio si è tenuto il convegno "L'industria crocieristica internazionale e il ruolo di Venezia nel Mediterraneo. Prospettive di sviluppo econominco e occupazionale" a cui ha partecipato anche l'Autorità Portuale di Venezia.

Lo scopo del convegno è stato di unire le energie di tutti gli operatori coinvolti nella crocieristica al fine di sostenere lo sviluppo di un comparto divenuto ormai strategico per la crescita economica ed occupazionale di Venezia e del Veneto.

Infatti, dal punto di vista economico, il traffico crocieristico a Veneziasecondo i dati elaborati da Ca’ Foscari e dall’Università di Padova – vale (spesa diretta) 435 milioni di euro di cui 365 milioni (circa il 90% del totale) proveniente dalle navi di stazza superiore alle 40.000 tonnellate. Rinunciare a questo traffico significherebbe perdere: 5,4% del PIL locale (se si considera che il PIL del comune di Venezia può essere stimato intorno ai 6,72 miliardi), e 6.800 posti di lavoro (su un totale di 7.600 unità complessive del comparto equivalenti al 6.6% dell’occupazione totale del comune di Venezia che conta oggi 103mila unità).

Un particolare della locandina del convegno
Un particolare della locandina del convegno
Foto aerea del porto passeggeri di Venezia
Foto aerea del porto passeggeri di Venezia