Il Porto di Venezia investe nel capitale umano
Il Porto di Venezia investe nel capitale umano.

Il Porto di Venezia, con il suo indotto, lavoro a 16.500 persone.

Lavoro

 
Il porto di Venezia dà occupazione a circa 16.500 persone.

Impronta occupazionale del Porto di Venezia

Il Porto di Venezia ha un grande valore per l'economia del territorio, misurabile anche attraverso il parametro delle imprese che vi operano con i loro occupati.

Una recente indagine ha censito 1.178 aziende che, in porto, danno lavoro a 16.886 persone. Questi addetti operano nei diversi settori operativi (come i servizi alle navi e alle merci) e nei diversi ambiti territoriali dello scalo veneziano (Marittima e Marghera).

In fondo alla pagina è possibile scaricare il PDF con i risultati preliminari dell'indagine.

Operatori portuali
Operatori portuali

Il capitale umano, asset strategico del porto

Il sistema produttivo portuale si compone di un complesso insieme di imprese di servizi finalizzati all’assistenza alle navi, ai passeggeri, al personale marittimo e allo svolgimento delle operazioni connesse alle merci.

Complessivamente il Porto di Venezia occupazione a circa 16.500 addetti, di cui:

  • Servizi alla nave: 1.484
  • Servizi alla merce: 1.639
  • Servizi ai passeggeri: 1.729
  • Servizi di banchina: 3.397
  • Altre attività portuali: 955

Totale attività strettamente portuali: 9.204

  • Altre attività di interesse portuale: 1.198
  • Attività industriali: 1.466
  • Altre attività non di interesse portuale: 3.617

Totale altre attività produttive: 6.281

  • Attività istituzionali : 998

Clicca qui per leggere il comunicato stampa sull' indagine conoscitiva sulle attività economiche presenti nell'area di Porto Marghera

Lavoro al terminal
Lavoro al terminal
Lavoro al terminal
Lavoro al terminal