Il Porto di Venezia ha partecipato alla Missione Istituzionale a Teheran organizzata da Confindustria e ITA Italian Trade Agency

 
Da
08
Feb
2016
A
10
Feb
2016

Il Porto di Venezia, rappresentato da Alessandro Santi, membro del Comitato Portuale, Presidente degli Agenti Raccomandatari e mediatori Marittimi del Veneto, ha partecipato alla Missione Istituzionale che si è svolta all'8 al 10 febbraio a Teheran.

L'iniziativa, organizzata da Confindustria e ITA – Italian Trade Agency e promossa dai Ministeri degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, delle Infrastrutture e dei Trasporti, dello Sviluppo Economico e delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, è stata un'occasione per il porto di Venezia per riallacciare relazioni storiche e riproporsi come gateway dell'Adriatico in Europa in particolare per il settore breakbulk.

Il porto di Venezia è un partner storico di questo Paese nel traffico break bulk e in particolare dei project cargo/colli eccezionali; un comparto rispetto al quale in Italia e in Europa Venezia ha consolidato una posizione di leadership incontrastata. Nel 2014 Venezia ha movimentato il 9,1% di break bulk transitati per il sistema portuale italiano (24.171.015 tonnellate) e in media 900 colli eccezionali dal valore di circa 900 milioni di euro.

Il Porto di Venezia ha partecipato alla Missione Istituzionale a Teheran
Il Porto di Venezia ha partecipato alla Missione Istituzionale a Teheran
Il Porto di Venezia ha partecipato alla Missione Istituzionale a Teheran
Il Porto di Venezia ha partecipato alla Missione Istituzionale a Teheran
Il Porto di Venezia ha partecipato alla Missione Istituzionale a Teheran