Il mare d'inverno esiste davvero

 
Venerdì
12
Feb
2016
Squarciare il velo del senso comune e mostrare il volto felice (si, felice!) del mare d’inverno. È questo l’obbiettivo del libro "Il mare d'inverno esiste davvero" realizzato, con il patrocinio del Comune di Venezia, da Riccardo Roiter Rigoni, fotografo, e Annalisa Barizza, impegnata nella redazione dei testi, entrambi giovani dipendenti dell’Autorità Portuale di Venezia.
Il libro raccoglie bellissime fotografie e immagini evocative raccolte da Nord a Sud della Laguna lungo il litorale adriatico che va da Cortellazzo a Sottomarina passando per Jesolo, Cavallino, Lido di Venezia e Pellestrina; un percorso interiore ma assolutamente vivido che non isola ma apre se stessi al mare, luogo di raccoglimento ma al contempo viatico di contatti, porta autentica di comunicazione con il mondo.
Il mare d’inverno quindi esiste ed è vivo. Anche nelle tre stagioni senza attività balneari; un periodo di 250 giorni – periodo in cui si snoda il “racconto del mare” raccolto nel libro – ovvero nove mesi che, nelle intenzioni degli autori, "non sono un tempo casuale". Perché il mare è vita e il frangersi continuo delle onde e i toni freddi del cielo che mutano seguendo lo svolgersi delle stagioni ne sono allegoria potentissima.
Un percorso quindi, da fine settembre a maggio inoltrato, che accompagna il lettore dal torpore autunnale fino alla rinascita primaverile della luce anche grazie agli aforismi che chiosano le foto: una sorta di voce discreta che lancia qualche spunto di riflessione e consiglia i colori da abbinare alle immagini in bianco e nero.  
Il libro ha già ricevuto il plauso dell'ente turismo di Innsbruck e gli autori sono stati invitati a presentare il libro presso l'università della città tirolese e a esporre 30 foto in una mostra presso il Palazzo Imperiale Asburgico.
La conferenza stampa di presentazione avrà luogo venerdì 12 febbraio alle ore 12:00 a Cà Farsetti mentre la presentazione ufficiale della pubblicazione è prevista alle 18:00 al Grande Albergo Ausonia & Hungaria del Lido di Venezia.
Il mare d'inverno esiste davvero