Il Gotha Europeo delle Autorstrade del Mare si trova a Venezia

 
Mercoledì
25
Mar
2015

Venezia 25 marzo 2015 – È in corso presso il terminal 103 della Stazione Passeggeri della Marittima di Venezia la Conferenza Europea dedicata alle Autostrade del Mare, promossa dal coordinatore europeo delle Autostrade del Mare, Brian Simpson e realizzata in collaborazione con l'Autorità Portuale di Venezia.
A Venezia sono riuniti per una due giorni di dibattiti e approfondimenti i principali attori pubblici e privati operanti  nel  settore  marittimo, industriale ed energetico a livello internazionale.

Al centro dell’attenzione, il tema di come rendere trasporto marittimo sempre più efficiente e sostenibile.
Un obiettivo che l’Unione Europea ha ben chiaro e che sta sostenendo con  importanti finanziamenti: nell'ultima programmazione 2007-2013 il Programma TEN-T ha co-finanziato 55 progetti per lo sviluppo delle Autostrade del Mare in Europa, per un totale di 450 milioni di euro di contributi che hanno a loro volta generato investimenti nei Porti europei per oltre 2 miliardi di euro.

Il Programma TEN-T ha finanziato numerosi interventi di sviluppo anche nel Porto di Venezia: progetti a valere su finanziamenti per il potenziamento delle infrastrutture esistenti, l’ampliamento della capacità infrastrutturale del Porto tramite la realizzazione di nuovi terminal e della Piattaforma d’altura e - fra i progetti più recenti - POSEIDON MED, primo progetto in Adriatico e Mediterraneo per lo stoccaggio e il rifornimento dell'LNG e il primo progetto Europeo che coinvolge anche Paesi extra UE, fra i quali Qatar e Cipro.

Paolo Costa: “Il futuro europeo è sempre più fuori dell'Europa e passa per i porti; occorre che la politica europea delle Autostrade del Mare non distingua più tra origini/destinazioni appartenenti UE e extra UE”.

 

Clicca qui per leggere il comunicato stampa

Un momento della conferenza
Un momento della conferenza