Il Porto di Venezia investe nel capitale umano
Il Porto di Venezia investe nel capitale umano.

Il Porto di Venezia, con il suo indotto, lavoro a 16.500 persone.

Fornitura di servizi alla nave alle merci ai passeggeri (Registro di cui all'art. 68 Codice della Navigazione)

 

Le società che forniscono servizi alle navi, alle merci e/o ai passeggeri all'interno del porto di Venezia e Chioggia sono soggette alla vigilanza dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, ai sensi dell’art. 68 del Codice della Navigazione (per leggere l’Ordinanza n. 17/2018 cliccare qui) e devono essere iscritte in apposito registro.

L’iscrizione prevede il rilascio di una unica attestazione che permetterà alla società di operare nelle aree portuali di Venezia e Chioggia.

A seguito dell’iscrizione, sarà possibile richiedere i necessari permessi di accesso al porto per i soci della società e/o per il personale dipendente (clicca qui per la compilazione dell’istanza).

 

ISTRUZIONI PER L'ISCRIZIONE
Istruzioni iscrizione

 

ISTRUZIONI PER IL RINNOVO DELL’ISCRIZIONE

Dal 1° novembre dell’anno in corso al 30/03 dell'anno successivo, le società già iscritte possono chiedere il rinnovo dell’iscrizione di cui al registro art. 68 del Codice della Navigazione per l’anno successivo (contestualmente all'eventuale estensione a nuove attività).

La mancata effettuazione del rinnovo annuale comporta la cancellazione dal registro.

Istruzioni per il rinnovo

 

DEROGHE

Deroghe all'obbligo di iscrizione nel Registro sono previste qualora le attività riguardino interventi a carattere occasionale e/o urgente (non più di 3 volte all'interno di un anno solare e della durata non superiore a dieci giorni consecutivi, non frazionabili).

L’istanza di richiesta di deroga deve essere presentata con un anticipo di almeno 5 giorni lavorativi rispetto all’inizio dell’attività e comporta un costo di € 150,00 per diritti di segreteria.

L’istanza di richiesta di deroga, una volta compilata utilizzando il modulo sotto allegato, dovrà essere inviata via mail all'indirizzo apv@port.venice.it.

Modulistica:
Istanza di richiesta di deroga a carattere occasionale (da presentarsi 5 gg prima dell’intervento)

elencomezzi.xlsx

elencopersonale.xlsx

 

IMPORTI
320,00 € per diritto fisso di segreteria in caso di nuova iscrizione
160,00 € per diritto fisso di segreteria in caso di rinnovo dell’iscrizione
150,00 € per diritto fisso di segreteria in caso di deroga a carattere occasionale
20,00 € per emissione di ogni titolo di accesso al porto

 

MODALITA' DI PAGAMENTO

Bonifico bancario intestato ad “Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale” IBAN IT45A0503402071000000030210 (Banco BPM) - Causale: “NOME DITTA” – Diritti di segreteria per iscrizione/rinnovo art.68 C.N.” (N.B. Specificare se si tratta di iscrizione o rinnovo)

 

Consulenti chimici di porto

Il consulente chimico di Porto è iscritto al Registro ai sensi dell’art. 68 del Codice della Navigazione come previsto dall’Ordinanza n.17/2018 dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale. Attualmente i Consulenti Chimici del Porto di Venezia e Chioggia sono quattro (clicca qui)Consulta l’elenco dei Consulenti Chimici del Porto di Venezia (Ordinanza APV n. 376/2013).

 

CONTATTI
Area competente: Lavoro e Coordinamento Operativo Portuale
mail: apv.lavoroportuale@port.venice.it
Tel. 041 5334227-4481-4266-4295