Merci - gru
Il Porto di Venezia vanta oggi diversi primati e ha una collocazione geografica strategica.

Porto di Venezia. Il luogo migliore per cui far transitare le merci, sia in import che in export.

Business

 
Il Porto di Venezia gode di una serie di vantaggi (a partire dalla posizione geografica, fino ai diversi primati che oggi può vantare) che lo rendono il luogo migliore per cui far transitare le merci, sia in import che in export.
Venezia, il porto dell'Europa Centro-Orientale
Venezia, il porto dell'Europa Centro-Orientale

Una posizione ideale

Il Porto di Venezia si trova al crocevia dei principali corridoi europei ad alta velocità e capacità, consentendo connessioni rapide a un entroterra molto vasto, che va dall’Italia Nordorientale all’Europa Centroorientale.

Primato nei contenitori

Venezia è uno dei porti leader dell’Adriatico per la movimentazione di container. Le nuove linee di collegamento con il vicino e l’Estremo Oriente ne rafforzeranno ancor più il primato.

Primato nel project cargo

Il Porto di Venezia è uno dei leader europei nel settore del project cargo, e oggi il suo bacino di riferimento per questo particolare settore abbraccia l’Europa Centrale.

L’importanza del general cargo

Il Porto di Venezia è anche specializzato nel general cargo, ed è il terzo porto europeo per importanza, in relazione a questo tipo particolare di merce.

Nave trainata da rimorchiatore
Nave trainata da rimorchiatore
General cargo
General cargo

Le vaste aree disponibili

Un altro grande vantaggio del Porto di Venezia è la vastità delle aree disponibili, che possono essere sviluppate a servizio del porto e della logistica.

L’unico scalo fluviale

L’unico porto italiano di importanza internazionale che abbia uno scalo fluviale è quello di Venezia. A Venezia, le merci possono passare da nave a chiatta, e proseguire per l’unica via navigabile italiana, lungo la pianura padana, raggiungendo Cremona e Mantova.