Al vertice del mare Adriatico. All’incrocio dei principali corridoi di trasporto europei. Nodo delle Autostrade del Mare.

Il Porto di Venezia si candida come gateway europeo per i flussi commerciali da e verso l’Asia.

Banchina Montesyndial (Banchinamento della sponda sud Canale Industriale Ovest – area Montesyndial – 1 stralcio)

 

Il progetto riguarda le aree industriali dismesse di Montefibre e Syndial a Porto Marghera e prevede la realizzazione di una nuova banchina per le attività di carico-scarico di navi container e l’escavo del canale antistante.
Il terminal container - per navi di dimensioni compatibili con l’accesso a Porto Marghera - sarà in grado di gestire fino a 600.000 TEU/anno e di lavorare la merce contenuta nei container nell’area di circa 65 ettari predisposta ad hoc.

Per gli interventi di demolizione, messa in sicurezza e bonifica dell’area sono stati impiegati 41 disoccupati della ex Montefibre attualmente in mobilità.

L'area di Montesyndial oggetto dell'intervento
L'area di Montesyndial oggetto dell'intervento