Al via il progetto veneto Intermodal

 
Martedì
07
Mag
2019

Al bando 2018 del Programma CEF è stato approvato il progetto VENETO INTERMODAL promosso e coordinato da Interporto Quadrante Europa di Verona, che coinvolge come partner Regione Veneto, Rete Ferroviaria Italiana e Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Settentrionale. 

Il quadro generale all’interno del quale si svilupperà il progetto è costituito dal Piano dei trasporti della Regione Veneto, con particolare riferimento alla sua parte relativa alle merci e alla logistica.

Il progetto ha l’obiettivo di ottimizzare l'integrazione dei 3 nodi prioritari regionali (il porto di Venezia, Interporti di Padova e Verona) con la rete TEN-T, in particolare con i Corridoi Mediterraneo, Baltico-Adriatico e Scandinavo-Mediterraneo che attraversano il territorio regionale, attraverso azioni (progettazioni) volte a migliorare l'accessibilità ferroviaria e potenziare le connessioni di “ultimo miglio”.

In particolare, il progetto ha un budget complessivo di oltre 4 milioni € e si concluderà a fine 2021. Per l’AdSPMAS è prevista la progettazione definitiva ed esecutiva di un nuovo collegamento ferroviario nel porto commerciale di Marghera per collegare la parte occidentale della rete portuale alla stazione ferroviaria di Marghera Scalo. L’importo complessivo a disposizione è pari a 865.000 €, co-finanziati al 50%.

L’evento di lancio del progetto si terrà a Verona il 7 maggio p.v. presso la sede di Confindustria, e consisterà in un Workshop incentrato sul trasporto intermodale a livello regionale, diviso in 2 sessioni:

  • Presentazione del progetto: i quattro partner di progetto presenteranno le attività previste per lo sviluppo dell’ultimo miglio ferroviario nei nodi regionali.
  • Il mercato del trasporto intermodale e le prospettive regionali: interventi previsti di Mercitalia, Grimaldi, Codognotto.