AdSPMAS parte del network of excellence dell’iniziativa “DOCKS THE FUTURE”

 
Mercoledì
23
Feb
2022

AdSPMAS ha aderito alla rete di eccellenza nata a conclusione dell’iniziativa DocksTheFuture-DTF, progetto di coordinamento europeo nell’ambito del programma Horizon 2020 volto a delineare le caratteristiche e le policies dei “Porti del Futuro”, definiti come quelli che “generano valore per i propri stakeholder e minimizzano gli impatti sociali dei propri servizi, oltre che rispettare le norme”.

Il network offre la possibilità di scambiare best practice e condividere idee progettuali in materia di efficienza e sostenibilità nell’intento di riuscire a beneficiare delle opportunità offerte dai programmi di finanziamento legati all’European Green Deal.

Il fatto che gli ambiti di dibattito nella rete siano ricondotti alle linee guida per la sostenibilità dei porti definite dal World Port Sustainability Program dell’International Association Ports and Harbour, già prese a riferimento da AdSPMAS nella redazione del Piano Operativo Triennale 2022-2024, oltre che evidenziare l’uniformità di approccio al contributo dei porti all’Agenda 2030 è premessa positiva per un proficuo percorso di dialogo e confronto. Tenuto conto della priorità assegnata a livello internazionale al rafforzamento della relazione con le comunità locali per uno sviluppo dei porti in sintonia con  il contesto territoriale in cui sono inseriti, fa parte della rete anche l’Associazione Internazionale Villes et Ports che da oltre trent’anni studia la relazione tra porti e città e di cui AdSPMAS è membro del Board. Oltre ai porti italiani di Trieste, Taranto e Civitavecchia, hanno aderito alla rete anche Barcellona, Valencia, Malaga, Malta Freeport, Gijon, Ystad, Leixoes, Irish Ports, Aveiro, Bar, Bulgarian ports e la Maritime Transport Authority Georgia.
 

Logo Docks the Future
Logo Docks the Future