AdSPMAS alla seconda edizione del Salone Nautico Venezia

 
Da
29
Mag
2021
A
06
Giu
2021

AdSPMAS non poteva mancare al “Salone Nautico Venezia” nel Piazzale Campanella dell’Arsenale a fianco di tutte le Istituzioni cittadine con uno stand dalla forte carica innovativa.

Complice la realizzazione dell’edizione 2021 del Salone in un periodo non ancora scevro dalle problematiche legate alla pandemia, AdSPMAS ha ideato uno stand del tutto innovativo che, utilizzando le nuove tecniche e tecnologie di comunicazione, ha consentito ai visitatori la fruizione dei contenuti senza che l’utente venisse a contatto con alcun materiale e garantendo le distanze di sicurezza.

 

Foto dello stand di AdSPMAS al Salone Nautico
Foto dello stand di AdSPMAS al Salone Nautico

Quest’anno al Salone Nautico Venezia, l’Autorità di Sistema Portuale ha voluto regalare ai visitatori la possibilità di  “Navigare nel presente e nel passato della portualità veneta”, in armonia con il famoso claim della manifestazione “l’arte navale torna a casa”.

Grazie alle nuove tecnologie sono stati quindi proposti 3 diversi percorsi progettuali.
Il primo consiste in un percorso di navigazione immersiva nel passato grazie a tre VISITE VIRTUALI, realizzate nell’ambito del Progetto europeo Remember “REstoring the MEmory of Adriatic ports sites. Maritime culture to foster Balanced tERritorial growth” finanziato dal programma di cooperazione europeo Italia-Croazia,  che hanno consentito al visitatore di scoprire la storia dell’arte navale e la tradizione della pesca in Laguna conducendolo nella visita di tre luoghi cardine della cultura marittimo-portuale veneta:
 

  • il Padiglione delle Navi del Museo Storico Navale
  • il Museo della Laguna Sud di Chioggia
  • la Mostra «La pesca in Laguna» della Fondazione Musei Civici di Venezia – Museo di Storia Naturale Giancarlo Ligabue.
Foto di visitatori allo stand del Salone Nautico
Foto di visitatori allo stand del Salone Nautico

Questi percorsi sono stati realizzati grazie ad una partnership inter-istituzionale ed una collaborazione sinergica molto serrata sviluppata con la Marina Militare, la Fondazione Musei Civici di Venezia e il Museo della Laguna Sud di Chioggia.

Il secondo percorso ha consentito di navigare visivamente tra le marine da diporto di Venezia e Chioggia (le due Marine della società Innave a Marghera e Macontenta, la Marina Le Saline a Chioggia e la marina di Lio Grando) per farne conoscere tutti i servizi offerti ai diportisti e a chi utilizza le imbarcazioni per uso professionale.

Infine il lancio di una nuova web app  gratuita dedicata a utenti portuali e diportisti che raccoglie i dati provenienti dalle amministrazioni pubbliche competenti in Laguna. Anche questo strumento - finanziato dai progetti CEF - Green C Port   e Interreg Italia Croazia Charge  è stato realizzato grazie alla collaborazione con numerose Istituzioni: Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, Capitaneria di Porto di Venezia, Capitaneria di Porto di Chioggia, Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche del Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Comune di Venezia, Centro Previsioni e Segnalazioni Maree, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale del Veneto, Consorzio Venezia Nuova, CNR - Istituto di Scienze Marine, Corila Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia.

Visitatori allo stand del Salone Nautico
Visitatori allo stand del Salone Nautico