AdSP MAS al Salone Nautico di Venezia con uno stand istituzionale

 
Da
28
Mag
2022
A
05
Giu
2022

“L’arte navale torna a casa”, anzi “ri-torna”: dopo il successo registrato nel 2021, da domenica 28 maggio fino al 5 giugno, si tiene la terza edizione del Salone Nautico (www.salonenautico.venezia.it) con numeri raddoppiati rispetto all’edizione 2019.

Visto il successo registrato nell'edizione 2021 della manifestazione, AdSPMAS conferma la propria presenza al Salone Nautico Venezia con uno stand al centro del Piazzale della Campanella e raddoppiando lo spazio: anche quest'anno il visitatore - grazie alle nuove  tecnologie - potrà  “Navigare nel presente e nel passato della portualità veneta”, in armonia con il famoso claim del Salone “l’arte navale torna a casa”.

Lo stand – realizzato nell’ambito del Progetto Europeo REMEMBER - “REstoring the MEmory of Adriatic ports sites. Maritime culture to foster Balanced tERritorial growth”, finanziato dal programma di cooperazione europeo Italia-Croazia – approfondisce tre filoni per immergersi a 360° nei Porti di Venezia e Chioggia, legati tutti dal fil rouge che lega le due città-porto nel loro speciale rapporto con il mare.

Sarà presentato un primo risultato del progetto europeo REMEMBER: la piattaforma ADRIJO creata da Venezia, Ancona, Trieste, Ravenna, Fiume, Zara, Dubrovnik, Spalato, per valorizzare e promuovere il patrimonio culturale marittimo-portuale per riscoprire e trasmettere i valori di un’identità culturale comune costruita proprio attraverso la condivisione.
Adrijo, unione della parola italiana ADRIATICO con la parola croata JADRANSKO, è il racconto di un mare – l’Adriatico – che unisce le due sponde oltre le identità territoriali, dove si incontrano e coabitano popoli e nazioni, lingue culture e conoscenze. Adrijo è il nome che i partner del progetto REMEMBER hanno voluto dare al Network Culturale dei Porti Adriatici, costituito per preservare e promuovere il patrimonio marittimo culturale comune.
Nella piattaforma ADRIJO i Porti di Venezia e Chioggia raccontano il rapporto con il mare, laddove commercio e industria hanno sempre vissuto in simbiosi con la realtà portuale veneta. Attraverso Adrijo, contenuti culturali, digitali e virtuali, guidano l’esploratore alla riscoperta di alcuni luoghi chiave di questa realtà portuale millenaria: dall’antica tradizione marinara del porto di Chioggia all’arte della cantieristica dell’Arsenale, all’evoluzione della portualità nell’ottocento, ad una panoramica sul dinamismo di porto Marghera oggi.
Grazie ad Adrijo sarà possibile intraprendere un percorso di navigazione immersiva nel passato con tre VISITE VIRTUALI che porteranno il visitatore a scoprire la storia dell’arte navale e la tradizione della pesca in Laguna conducendolo nella visita di tre luoghi cardine della cultura marittimo-portuale veneta: il Padiglione delle Navi del Museo Storico Navale, il Museo della Laguna Sud di Chioggia e la Mostra «La pesca in Laguna» della Fondazione Musei Civici di Venezia – Museo di Storia Naturale Giancarlo Ligabue. Questi percorsi sono stati realizzati grazie ad una partnership inter-istituzionale ed una collaborazione sinergica molto serrata sviluppata con la Marina Militare, la Fondazione Musei Civici di Venezia e il Museo della Laguna Sud di Chioggia.

Sarà illustrata poi l'offerta delle quattro marine di Venezia e Chioggia (le due Marine della società Innave a Marghera e Malcontenta, la Marina Darsena Le Saline a Chioggia e la Marina di Lio Grando) per farne conoscere tutti i servizi offerti ai diportisti e a chi utilizza le imbarcazioni per uso professionale. Si inserisce quest’anno Venice Yacht Pier per allargare la proposta di servizi esclusivi, di elevata efficienza, diversificati e all’insegna della sostenibilità nei suoi ormeggi per Yacht e Super Yacht nel centro storico di Venezia.

Ci sarà poi “ve.PORTO”, l'unica web app gratuita per diportisti e utenti portuali che integra dati provenienti da diverse Autorità competenti sulla laguna.

Realizzata mettendo a valore i fondi europei volti a dotare i porti di strumenti e tecnologie digitali a supporto della sostenibilità ambientale e delle performance portuali (progetto “GREEN C PORTS -Green and Connected Ports”, programma Connecting Europe Facility ed in precedenza, progetto CHARGE, programma Interreg Italia-Croazia), il nuovo strumento realizzato dall’Autorità di Sistema Portuale consente di visualizzare la posizione dell’utente nautico, la sua velocità e la rotta che sta percorrendo su base cartografica, aggiorna i dati rilevati da 33 sensori meteomarini posizionati in Laguna, integra in tempo reale le informazioni AIS di localizzazione delle navi, incorpora il Meteo-radar di ARPA Veneto, e pubblica in tempo reale ordinanze e avvisi sullo stato di navigabilità dei canali portuali.

Presentata in occasione del SNV 2021, la webapp ha registrato oltre 5.000 accessi. L’applicazione è stata realizzata grazie alla collaborazione con Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, Capitaneria di Porto di Venezia, Capitaneria di Porto di Chioggia, Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche del Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Comune di Venezia - Centro Previsioni e Segnalazioni Maree, Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale del Veneto, Consorzio Venezia Nuova, CNR - Istituto di Scienze Marine, Corila-Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia.

Iniziativa realizzata nel framework degli European Maritime Day e della #FestaEuVenezia2022 con il coinvolgimento dell'Ufficio Europe Direct del Comune di Venezia.

AdSP MAS al Salone Nautico di Venezia con uno stand istituzionale

AdSP MAS al Salone Nautico di Venezia con uno stand istituzionale