Al vertice del mare Adriatico. All’incrocio dei principali corridoi di trasporto europei. Nodo delle Autostrade del Mare.

Il Porto di Venezia si candida come gateway europeo per i flussi commerciali da e verso l’Asia.

Adeguamento funzionale, stradale, ferroviario, e messa in sicurezza di via dell’Elettricità – da via Ghega al raccordo con innesto su A57

 

Questo intervento parte dalla necessità di rafforzare i collegamenti viabilistici e ferroviari tra la stazione di Venezia Mestre, lo Scalo di Venezia Marghera e lo Scalo di Fusina ed ha come obiettivo, oltre alla riqualificazione dell’area, il potenziamento dell’interscambio di merci da e per Porto Marghera.
In particolare, il progetto si compone di:

  • opere stradali, che consistono nella riqualificazione ed adeguamento della viabilità esistente su via dell’Elettricità e limitrofe anche a seguito del potenziamento dell’asse ferroviario. Nell’ambito del tracciato stradale è prevista la realizzazione di 2 rotatorie (incrocio tra via dell’Elettricità e via della Pila e incrocio tra via delle Macchine int. via dell’Atomo);
  • opere ferroviarie, che consistono nella realizzazione del potenziamento dell’esistente asse ferroviario di via dell’Elettricità per consentire la diretta interconnessione tra lo Scalo di Venezia Marghera, lo scalo di Venezia Fusina e la stazione di Venezia Mestre conferendo inoltre maggiore flessibilità alla linea;
  • realizzazione ex novo e spostamento di sottoservizi attualmente presenti lungo il tracciato di via dell’Elettricità.

Infine il completamento della viabilità stradale e ferroviaria si propone di risolvere i problemi di congestione ed interferenze tra i differenti traffici che interessano l’area (urbani, portuali, industriali e ferroviari) e di supportare il loro sviluppo.

Costruzione vasche di prima pioggia nella zona di Porto Marghera

Nell’ottica di un miglioramento delle prestazioni ambientali, ottimizzando i costi di trattamento delle acque meteoriche, all’interno delle aree dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale e di tutto il porto, si inserisce questo intervento, collegato all'adeguamento funzionale di via dell’Elettricità.

Questo progetto prevede la realizzazione di sistemi di raccolta e trattamento delle acque reflue derivanti dal dilavamento dei piazzali e delle strade e tutte le attività per il miglioramento e per l’efficientamento della rete esistente (sistemazione e pulizia della rete fognaria).

Adeguamento e potenziamento degli impianti elettrici e di illuminazione nel porto

Si tratta di un altro intervento a corollario di quello più ampio di via dell’Elettronica e prevede l’adeguamento e il potenziamento delle cabine elettriche nonchè la realizzazione di ulteriori punti di illuminazione.

Questo progetto riduce il numero di black-out, garantisce continuità di servizio, riqualificazione delle reti e aumenta la sicurezza delle aree in cui vengono movimentate le merci.

 

L'area di via dell'Elettricità (segnata in rosso) sede degli interventi descritt
L'area di via dell'Elettricità (segnata in rosso) sede degli interventi descritti