Presentazione del progetto "Gioco dell'Oca-Venezia"

 
Monday
17
Dec
2018

Le aree portuali sono una delle tappe del Gioco dell’Oca di Venezia, presentato ieri presso Unioncamere Veneto con una conferenza stampa ad hoc che ha visto la presenza di tutte le Istituzioni del territorio a testimonianza del valore dell’iniziativa: Mario Pozza, Presidente Unioncamere Veneto, Gianluca Forcolin, Vicepresidente Regione del Veneto, Massimiliano De Martin, Assessore Urbanistica; Edilizia, Ambiente e Città Sostenibile del Comune di Venezia, Federica Bosello, Responsabile Area Promozione, Comunicazione e Rapporti Istituzionali dell’Autorità di Sistema Portuale, Antonio Biasi in rappresentanza della Camera di Commercio di Treviso e Belluno.
Si tratta del classico gioco in scatola che tuttavia ha la peculiarità di avere come caselle alcuni luoghi particolari e caratteristici di Venezia, immortalati dal fotografo veneziano Riccardo Roiter Rigoni; il gioco è completo di una guida che ha lo scopo di spiegare ogni “tappa” e fornire approfondimenti culturali.

“Siamo felici di far parte di questo progetto” – ha dichiarato il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale Pino Musolino – “encomiabile sia dal punto di vista sociale, per il coinvolgimento dell’Associazione Piccola Comunità, che da quello culturale, essendo strumento di conoscenza della nostra meravigliosa città. Per questo abbiamo accolto con entusiasmo l’opportunità di inserire una tappa dedicata alle aree portuali della città storica in questo gioco tradizionale, strumento di socializzazione in classe come di unione in famiglia.”

L’idea è nata nell’ambito del Progetto Ricrearti (ricreare attraverso l’arte), iniziativa ideata dall’artista coneglianese Debora Basei con l’idea di promuovere la conoscenza dei luoghi attraverso il gioco coinvolgendo, come desidera fare il progetto, persone a vario titolo svantaggiate. Nella fattispecie, il gioco è costituito da un tabellone, dadi, guida storica e tappi in sughero che diventano le pedine dei giocatori. Ogni tappo, firmato Amorim Cork Italia, ha la caratteristica di essere dipinto a mano dagli utenti della Piccola Comunità Onlus di Conegliano, ente morale che aiuta persone con problemi di dipendenza. Il progetto, che risponde ai requisiti di responsabilità sociale d’impresa (CSR) rilasciato dalla Camera di Commercio di Treviso e Belluno, è patrocinato da Unioncamere Veneto, con il supporto della Regione Veneto e dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale.
Parte del ricavato delle vendite online dal sito sarà devoluta al fondo della Regione Veneto “VENETO IN GINOCCHIO” per aiutare le popolazioni colpite dal maltempo.

Presentazione del progetto "Gioco dell'Oca-Venezia"
Presentazione del progetto "Gioco dell'Oca-Venezia"

Presentazione del progetto "Gioco dell'Oca-Venezia"
Presentazione del progetto "Gioco dell'Oca-Venezia"